8 maggio visita all’Azienda Agricola Belpoggio: virtuoso esempio di riqualificazione energetica

La sfida climatica impone misure di adattamento e mitigazione centrate sulla riqualificazione bio-climatica ed energetica degli edifici, centrale è quindi l’obiettivo a un modello di energia zero per il quale è strategico il ruolo integrato nell’architettura delle fonti energetiche rinnovabili. 
Tutto questo è possibile! 


I candidati della lista Firenze+Verde mercoledì 8 maggio hanno organizzato un evento per mostrare un virtuoso esempio di riqualificazione energetica: una visita all’Azienda Agricola Belpoggio progettata dall’arch. Piero Funis candidato della lista, che ci guiderà nella visita dell’edificio realizzato “a secco” con struttura lignea. Materiali di coibentazione naturali: fibra di legno , derivati di lane. Tetto supercoibentato e ventilato. Climatizzazione mediante pompe di calore alimentate da pannelli fotovoltaici. Immagazzinamento corrente con batterie Classe Energ. AAA.
Chi è interessato a maggiori informazioni o a prendere parte alla visita può contattarci su firenzepiuverde.it

L’efficienza al primo posto. Firenze e il suo territorio è l’ambito in cui sono concentrati gli usi e il consumo dell’energia. Il principale compito della politica energetica dovrà essere orientato a obiettivi di risparmio ed efficienza negli usi energetici civili, nei trasporti e nelle attività produttive. Firenze può avere un ruolo di avanguardia nella promozione l’efficienza energetica e coglierne così tutti i benefici e le opportunità anche in chiave di rilancio qualificato del settore edilizio. La promozione nell’uso delle energie rinnovabili nel territorio fiorentino potrà dare risultati significati soprattutto in connessione allo sforzo di un piano di azione per l’efficienza energetica per riqualificare patrimonio edilizio della nostra città.

  • Adozione di politiche e di strategie orientate ad una Firenze resiliente, con la promozione di rigenerazione urbana, incentivi per l’efficienza energetica negli edifici e per i tetti verdi.
  • Aggiornamento PAES con gli obiettivi 2030 della UE e un obiettivo 2050 di una Firenze a impatto zero delle emissioni di CO2 e promozione dello sviluppo della produzione di energia da fonti rinnovabili
  • La realizzazione delle prime linee del sistema tramviario fiorentino cambiano completamente lo scenario di uso del tessuto urbano esistente creando le condizioni per un forte ripensamento organizzativo della città da declinare in una rinnovata ottica di sostenibilità e nel segno della rigenerazione urbana e dei volumi zero.
  • Interventi per la riduzione delle isole di calore, come ad esempio schermature solari nelle piazze ed azioni di riforestazione urbana (v. agricoltura e verde urbano).
  • Diffusione della conoscenza e promozione della tecnologie per l’efficienza energetica.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...